Perché da tanto non scrivi sul blog? Me lo hanno chiesto in tanti ultimamente e il più delle volte non ho saputo dare una risposta precisa, concreta. La verità è che una risposta sola non c’è, ce ne sono tante diverse, ognuna con un suo senso, un suo tema, una sua motivazione.

La prima è che questo blog è nato con un obiettivo che ora è diventato una conquista, un mattone ben posato. Diciamo che nella to do list della mia vita quella voce è stata spuntata e il blog ora non è molto diverso da un attrezzo che ha perso funzione. Lo so, sembra brutto, ma la sensazione che provo è un po’ questa.

Attraverso questo blog mi sono raccontata per 5 anni, ho presentato me stessa al “mondo” e ho costruito qualcosa di nuovo: un nuovo lavoro, un nuovo piccolo mondo di amicizie, una nuova me. Si, anche io sono nuova, sono cambiata e sono alla ricerca di qualcosa che mi rappresenti davvero. Ho fatto la muta, come i serpenti.

Come ha detto la mia amica Justine in un bellissimo post

“Sto cambiando, ne ho già scritto, perché voi no? Chi rimane sempre la stessa? Il tempo passa, la vita corre, succedono cose fuori e dentro di noi. A volte il cambiamento si muove lento, a volte è un fulmine a ciel sereno. Ma si cambia. In bene e in male”.

Nell’ultimo anno questo blog ha perso smalto, spontaneità e spessore. Il mio desiderio di farlo diventare un lavoro ha corrotto i miei sentimenti e limitato il mio desiderio di scrivere. Diciamo che il pensiero non era più “ho voglia di pubblicare un post” ma “DEVO pubblicare un post”, e quando c’è il DEVO, io non funziono. O meglio, faccio, ma il risultato spesso non mi piace.

Dunque, che ne sarà di questo luogo? Non lo so ancora, sicuramente lo metterò in ordine, magari con una nuova grafica, più leggera e lineare, e tornerò a scrivere solo quando mi andrà e di ciò che mi andrà.

Mi sono sempre lamentata del fatto che il mio blog fosse poco etichettabile, ma che non sia proprio questa la sua forza?

Perché farci etichettare quando possiamo essere unici?

blog

 

 

A questo link potete leggere il post di Justine.

http://www.lefunkymamas.com/sono-una-mamma-blogger/