Tante cose in questo periodo della mia vita stanno toccando i propri minimi storici: la pazienza, per esempio, che di farmi prendere per il naso non ne ho proprio più voglia, specie sul lavoro, e poi il conto in banca, che nonostante io sia sempre piena di cose da fare e progettini da seguire, quello continua solo a diminuire.

Anche il blog sta rasentando i suoi punti più bassi, me ne sono accorta io e ve ne siete accorti anche voi. Sto attraversando uno di quei momenti in cui mi riesce difficile mettere nero su bianco la mia vita, le giornate e le emozioni non si trasformano naturalmente in parole e io ho deciso di non forzare questo processo. Quello che mi preme riguardo al blog è che rimanga un luogo spontaneo e non artefatto. E a pensarci un attimo, è la stessa cosa che voglio dalla mia vita e dalle mie giornate.

Mi capita ogni anno un momento così e l’unica cosa che mi sento di fare è assecondarlo e aspettare che passi. Intanto mi godo quel che ho e mentre lo faccio mi rendo conto di aver finalmente imparato a vedere il bicchiere mezzo pieno.