Il tizio del pianterreno non taglia l’erba del suo giardino, lo stesso giardino che ormai è ricoperto di cicchi di sigaretta e dove stazionano ogni giorno almeno due paia di scarpe e puzzolenti.

Gli altri condomini del pianterreno hanno da mesi un ammasso di immondizia e cuscini di un vecchio divano abbandonato fuori dal cancello di casa.

La signora anziana del primo piano ha il volume del telefono impostato sul livello CONCERTO A SAN SIRO e quando telefona a qualcuno io sono in grado di sentire se dall’altro capo del filo suona libero oppure occupato.

La famiglia straniera che sta dall’altra parte del mio pianerottolo comunica solo urlando e ha seri problemi con la porta d’ingresso: nove volte su dieci non la chiude e quell’unica volta in cui lo fa, chi deve rientrare non ha le chiavi e suona tutti i campanelli del palazzo a qualsiasi ora del giorno e della notte.

La mia vicina, quella proprio più vicina vicina, ha 21 anni e ama passeggiare per casa con i tacchi. Quando esce di casa non chiude la porta, la scaglia contro lo stipite come se dovesse fare un home run. Fa una raccolta differenziata tutta sua, con una differenziazione temporale: prima chiude il sacco e poi lascia a sedimentare per circa 24 ore sul pianerottolo, a 50 cm dalla mia porta. Ha una storia d’amore sofferta e travagliata con un ragazzo dal nome originale con il quale litiga a qualsiasi ora del giorno e della notte. Lui ha già fatto le valigie 4 volte in due mesi di convivenza e ogni volta in cui lei gli sbatte la porta in faccia o gli urla adess tinne vai e nun te fai chiù vede, lui inizia a piangere dicendo amò amò. Che poi non so come fanno a capirsi visto che usano solo le consonanti ma si sa, gli innamorati hanno un linguaggio tutto loro.

Dopo due anni e sei mesi di vita in questo condominio, ho una nuova consapevolezza di me: io sono zen. Io sono fottutamene zen. Io sono la regina dello zen, cazzo. Se non fossi zen come potrei sopportare tutto questo??

È solo grazie al mio animo zen che non mi sono ancora trasformata in quella coppia di simpatici signori la cui erba è sempre più verde.

Credits: Flickr Hartwig HKD

Credits: Flickr Hartwig HKD