Vi ricordate quando l’altro giorno ho accennato alla questione “compleanno Anita” in questo post, oltretutto ironizzando sulla sua organizzazione? Ecco, diciamo che l’argomento compleanno è parecchio ricorrente ultimamente, nonostante manchino 4 lunghi mesi.

La baby non ci sente, è andata in fissa con la festa di compleanno e tutti i giorni minaccia di non invitarmi o lancia richieste di regali e particolari sull’organizzazione.

Sul tema non ci sono dubbi: Frozen, Frozen e solo Frozen, non c’è altro nelle nostre vite da 4 mesi a questa parte. Ovviamente lei è Elsa e i son sempre Anna, muoio congelata ogni giorno per poi riprendermi con il suo caldo abbraccio e fingere acrobatiche evoluzioni su ghiaccio in salotto. Il nostro cane fa la renna e papà viene insignito di vari ruoli, da Olaf ad Hans senza dimenticare il mostro di ghiaccio.

La baby è parecchio brava e si lancia in magistrali e intense interpretazioni di All’alba sorgerò con tanto i scioglimento dei capelli e sguardo battagliero di una Elsa che non intende più nascondersi.

“Mamma per il mio compleanno voio una tolta che assomiglia a Olaf e un microfono di Elsa, posso?” (E quel posso è micidiale)

“Mamma per il mio compleanno voio il vettito di Elsa e tu ti metti quello di Anna e pattiniamo. Anzi, tu pattini e io ti guaddo perché sono piccola per pattinare.”

“Mamma, ti spiego: quando compio 4 anni e faccio la fetta, invito mia nonna, mio zio, Vale, te e papà no perché è butto. E mi metto il vettito di Elsa, capito?”

“Amore, ho capito, ma al tuo compleanno mancano tantissimi giorni, adesso è estate invece il tuo compleanno è in inverno. Il tuo compleanno arriva quando fa freddo e c’è la neve!”

“Mamma, cos’hai detto???”

(Oh cazzo.)

“Mamma, ma se al mio compleanno c’è la neve, possiamo costruire il castello di Elsa!”

Sapete per caso se esiste una versione baby di My Super Sweet Sixteen?

compleanno Frozen