Mia figlia ha poco meno di tre anni e mezzo, frequenta la scuola materna, legge molti libri (lei sfoglia e io leggo, ma va bene uguale), guarda parecchia tv e ha una predilezione per le principesse Disney, Peppa Pig, la Pimpa e Pippi Calzelunghe. Questo per dire che mia figlia è una bambina mediamente normale, mediamente sveglia e mediamente stimolata. È altamente chiacchierona e rompiscatole, ma mi dicono che  sia normale e faccia parte dell’età.

Tra le sue mille chiacchiere, alcune attirano la mia attenzione più per il lessico e la proprietà di linguaggio che per il contenuto in sé. Per farvi capire, mia figlia non dice “mamma voglio mettere quella maglietta”, ma “mamma voglio indossare quella maglietta”.

Indossare: quanti di voi usano quotidianamente e in maniera del tutto naturale il termine indossare?

L’altro giorno, in riva al fiume, mi ha preso la mano e mi ha detto “mamma, è molto soffice la sabbia” invece di un più comune “mamma, la sabbia è morbida”.

linguaggio

Questa mattina, durante il solito allenamento di salti sul letto, ha attirato la mia attenzione dicendo “mamma guarda che splendido salto che faccio!”, quando avrebbe potuto dire “mamma guarda che bel salto!”.

Pochi esempi per arrivare al nocciolo di questo post: com’è che i bambini, esseri innocenti alle prime armi con le parole, usano un linguaggio così variegato e bello, mentre gli adulti (me compresa!) dimenticano certi termini e appiattiscono il lessico fino a raggiungere, in certi casi, livelli di una banalità e di una noia mortali?

È colpa della tv? È colpa dei social network? Colpa dei blog? Colpa dei 140 caratteri di Twitter?

Sono dell’idea che per l’80% sia pigrizia, mentale e lessicale, perché comporre un pensiero grammaticalmente corretto è già una cosa difficile, figuriamoci poi se dovessimo in ogni momento star li a scegliere quale sinonimo utilizzare tra i tanti disponibili! Troppo difficile. E il restante 20%? Ignoranza? Perdita di allenamento? Poche letture? Paura di dire la cosa sbagliata?

Cosa ne pensate? Qual è, secondo voi, la causa dell’abbruttimento lessicale in età adulta?

PS. tanto per essere chiari, nel vocabolario di mia figlia ci sono anche santa polenta e porca pu***na, per dire.