keep-calm-and-vai-in-culo-4Lina, Francesca ed Elia sono i protagonisti di questo post.

Lina non ha preso il caffè, Francesca ha troppe cose da seguire ed Elia è uno stagista con problemi di approccio.

Lavoro nel mondo della comunicazione da un po’, non sono la migliore in circolazione, non pretendo di insegnare niente a nessuno e non sono qui a dire che non sbaglio mai, anzi.

Ho tanto da imparare, tantissimo, e cerco di tenermi aggiornata e studiare.

Recentemente ho riflettuto su alcune collaborazioni avute negli ultimi tempi, riconoscendo con dispiacere che troppe persone svolgono lavori per i quali non sono preparate. Per esempio, giusto ieri ho ricevuto questa questa mail:

Nulla di strano direte voi, se non fosse che prima di questa mail ce ne sono state altre.

Tutto parte da qui:

 

Lina è sbadata, non ha preso il caffè e si è sbagliata sul prezzo, cose che capitano. Per fortuna si è sbagliata solo sul prezzo…pensate, solo su quello!

Due giorni dopo mi chiama lui avvisandomi che un corriere ha portato un pacchetto per me. Indovinate un po’ cosa conteneva l’inaspettato pacchetto? Il miracoloso prodotto di bellezza!

Passano un paio di settimane, mi dimentico del prodotto e lo lascio impacchettato sulla mensola del bagno. Me ne ricordo soltanto quando ricevo questa mail:

Rispondo stupita:

Ora, rileggiamo insieme la mail arrivata oggi:

Forse anche Francesca è sbadata come Lina e non ha ancora preso il caffè?

O forse Francesca sta cercando di farmi scrivere un post nonostante io abbia risposto più volte di no?

Questa cosa capita a me che non sono una blogger famosa e nemmeno una influencer, non oso immaginare cosa succeda agli altri.

Vedete, la mia non è cattiveria e nemmeno spocchia, diciamo che mi fa un po’ incazzare vedere che gente che fa errori o che non mette passione in quello che fa, ha un lavoro, magari ben pagato, mentre io me ne sto a piegare magliette al mercato con -10° o con +35°.

Ecco, non lo trovo giusto.

Posso perdonare anche la disattenzione perché io stessa sono disordinata e poco precisa, ma può capitare una volta, già alla seconda vuol dire che mi prendi per il culo!

Sbaglio?

E poi basta con questo approfittarsi dei blogger, che abbiano pochi follower o migliaia, sono comunque persone che lavorano e che mettono il cuore in quello che fanno! E soprattutto non siamo stupidi!

Io non sono stupida! Lo dico a te caro Elia, stagista della XXXXX che mi mandi questa mail:

Se nell’oggetto metti “scambio di link”, poi dello scambio ne devi parlare nel corpo della mail!

Forse è una distrazione Elia, lo so, conosco la tua situazione: sei in stage e vuoi far bella figura sperando in un contratto a progetto. Lavori per pochi euro al mese sperando di diventare il prossimo account senior dell’agenzia. Non succederà Elia, mai. Ti sostituiranno con un altro stagista e lo faranno per una serie di motivi: primo perché costa meno, secondo perché non sai neanche scrivere una mail e non sai presentarti, terzo perché non ti sei ribellato allo sfruttamento e non hai riconosciuto che il tuo capo, più incapace di te, ti ha fatto fare una figura di merda colossale.

In bocca al lupo a tutti gli Elia, le Francesca e le Lina d’Italia, io me ne sto a piegare t-shirt al mercato e sono bravissima.