Ogni anno cerco di evitarlo ma non c’è verso, non si può.
Le luci sono già accese, il mio vicino di banco sul mercato ha già in vendita le lucine, gli stickers, le candele e i babbi arrampicatori.
E’ qui dietro l’angolo, lo sento, mi fiata sul collo. Il Natale 2012 è qui!
L’unica nota positiva è che da qualche anno non ho più l’ansia dei regali.
Si perché da quando è nata la piccola, e da quando il nostro Pil familiare è sceso drasticamente di un centinaio di punti, ho abolito i regali.
Tutti. Nessuno riceve nulla. Al massimo acquisto un paio di cazzatine da 1€ per la tradizionale cena con le amiche con scambio di regali kitsch.
Qualche anno fa, quando ancora facevo regali, decisi di tentare la strada del regalo intelligente e socialmente utile.
Regalai cani, adozioni a distanza di cani.
Mi sembrò un bel gesto, umano, dignitoso, amorevole. Il contributo richiesto era minimo, l’equivalente di una pizza+ birra. Una all’anno oltretutto, mica dieci!
Quest’anno, se facessi regali, ripeterei lo stesso regalo, però aderendo alla campagna del WWF Natale 2012 per l’adozione di una specie a rischio.
Il WWF ha selezionato 13 specie tra quelle a maggior rischio di estinzione, in tutto il mondo. Dovete sapere che tutelare una specie ci permette di preservare il suo habitat e di proteggere, oltre a quella scelta, tutte le altre specie che ci vivono. 

Le specie da adottare sono: panda, orso bruno, orso polare, foca, pinguino, delfino, lupo, tigre, gorilla, elefante, ghepardo, leone, orango.

Oltre ad una svariata scelta di specie da salvare, WWF ci da la possibilità di scegliere tra vari tipi di kit di adozione:
– adozione semplice, con donazione a partire da €30, con la quale si ricevono una bellissima borsa WWF, una lettera di Fulco Pratesi, una scheda sulle caratteristiche ed i rischi che la specie corre, un certificato, un grande planisfero con evidenziate le aree di azione del WWF e un adesivo da appiccicare sull’area tutelata.
– adozione con peluche, con donazione a partire €50, con la quale, oltre al kit base, si riceve un dolce peluche rappresentante la specie scelta. I peluche WWF sono realizzati con grande attenzione all’ambiente ed ai bambini (di tutte le età!) essendo privi di componenti potenzialmente tossici che possono venire rilasciati sia in fase di produzione sia di gioco.
– adozione trio, con donazione a partire da €125, dedicata ai quattro grandi habitat condivisi dalle specie: trio polare (orso polare, foca, pinguino), trio asiatico (tigre, orango e panda), trio africano (ghepardo, elefante e gorilla), trio italiano (orso bruno, lupo e delfino), trio felini (tigre, leone, ghepardo). Per ciascun trio si ricevono i tre peluche ed i rispettivi kit, ciascuno con il planisfero, e i certificati possono essere personalizzati con nomi diversi. Chi sceglierà l’adozione con peluche, singola o trio, riceverà anche la shopper WWF realizzata da Alisea, prodotta con un unico foglio di carta cemento, idrorepellente, ad altissima resistenza alla trazione e certificata FSC.
– adozione digitale, con donazione a partire da €30,“I WWF you” con il panda WWF circondato da un cuoricino, che permette di ricevere uno screensaver, uno sfondo per il desktop e una firma digitale direttamente via mail. E da quest’anno, l’esclusiva mobileApp WWF ADOZIONI per iPhone e Android.

L’adozione trio è senza dubbio la più figa, ma forse la meno abbordabile, almeno per le mie tasche.
Personalmente, se potessi fare regali a tutti, opterei per l’adozione digitale per gli amici più informatizzati, mentre sceglierei la peluche per la mia piccola.adozioni
“Anita cosa ti ha regalato la mamma per Natale?”
“Un osso polare!!”
Insomma, suona bene no??
Mica la solita Barbie o il pony, un animale con le palle!
Se vi va di partecipare all’iniziativa e di inondare le case dei vostri amici di peluche, ecco come fare: un clik qui oppure chiamate lo 06.84497500 – Ufficio Adozioni WWF Italia.
Abbastanza semplice no??